Filter schließen

Filter

 
  •  
von bis
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scart

Für die Filterung wurden keine Ergebnisse gefunden!

Nozioni di base sulla SCART

Che cos'è la SCART?

SCART è uno standard europeo riconosciuto per i connettori delle apparecchiature video e audio. Il connettore SCART è un connettore multi-pin che fornisce uno standard multi-vendor per il collegamento di tutti i segnali analogici necessari, come il video composito e il PAL. Lo standard è stato introdotto in Francia nel 1980 e si è diffuso rapidamente. Prima dell'introduzione della SCART, in Europa non esisteva uno standard uniforme per la trasmissione dei segnali video ai dispositivi. Con la proliferazione delle interfacce grafiche e delle applicazioni a schermo (BTX, televideo), è stato necessario creare uno standard di alta qualità per la trasmissione dei segnali video. Il collegamento di singoli cavi per video, audio e RGB era molto poco pratico e la SCART ha reso molto più semplice il cablaggio di televisori, videoregistratori, set top box e console di gioco.

La costruzione meccanica

La spina SCART, piuttosto grande per gli standard odierni, ha 20 linguette di contatto piatte. Un altro contatto è formato dalla piastra di schermatura della spina, che è collegata alla schermatura complessiva del cavo. La forma della spina è asimmetrica per evitare un inserimento errato nella presa SCART. Non è previsto il fissaggio della spina nella presa. La spina è tenuta nella presa solo dall'inceppamento. Questa caratteristica, unita a un cavo piuttosto rigido e spesso, ha fatto sì che la spina venisse estratta involontariamente dalla presa quando il televisore o il videoregistratore venivano spostati. Il risultato è stato uno schermo nero e facce interrogative.

Cablaggio del cavo SCART

Lo standard SCART combina tutti i segnali AV analogici in un unico connettore: video composito (FBAS), RGB, S-video (Y/C), RGB, audio stereo, nonché segnali di commutazione e linee dati. A seconda della modalità operativa selezionata di un dispositivo collegato, esistono diverse configurazioni di piedinatura. Per questo motivo i cavi SCART sono diversi. Ci sono sempre differenze sia nel cablaggio elettrico che nella qualità meccanica. Nei cavi di alta qualità, ogni singola linea di segnale è circondata da una propria schermatura contro i campi di interferenza elettromagnetica. I cavi di qualità inferiore hanno una sola schermatura complessiva. Con questi cavi si può verificare uno spillover nelle linee di segnale vicine. Il risultato è, ad esempio, un'esperienza sonora scialba. A seconda dell'applicazione, non tutti i pin di un cavo SCART devono essere cablati insieme. I cavi video puri, ad esempio, necessitano solo dei pin da 17 a 20, i cavi audio puri dei pin 14 e 21 e un cavo dati puro dei pin 10 e 12. Pertanto, se si mette le mani su un vecchio cavo SCART, non si può presumere che sia adatto a tutte le applicazioni. I cavi SCART venduti oggi sono di solito completamente cablati, poiché il funzionamento RGB e il collegamento AV sono diventati una cosa ovvia.

Convertitore da Scart a HDMI

In passato, quasi tutte le console di gioco, i lettori DVD e dispositivi simili erano dotati di un'uscita Scart. Il collegamento Scart è stato utilizzato per trasmettere tutti i segnali audio e immagine dal dispositivo di riproduzione al televisore. Oggi è ancora possibile collegare i vecchi dispositivi analogici ai nuovi televisori convertendo la SCART in HDMI. Tuttavia, questa conversione richiede più di un semplice adattatore meccanico, poiché il segnale analogico deve essere convertito in digitale. È proprio qui che entrano in gioco i convertitori, da collegare tra il vecchio dispositivo Scart e il nuovo televisore con connessione HDMI. Essi convertono il segnale e assicurano la corretta visualizzazione delle immagini e dei segnali audio dei vecchi dispositivi Scart. Ma attenzione: l'immagine in uscita del vecchio dispositivo viene estrapolata all'alta risoluzione del moderno televisore. Altrimenti, i vecchi dispositivi Scart offrono solo una risoluzione standard di 640 x 480 pixel. L'ingrandimento dell'immagine la rende più grande, ma non migliore dal punto di vista visivo. Dopo tutto, la risoluzione dei vecchi film e giochi non è mai stata prodotta per il Full HD. Molti convertitori da Scart a HDMI offrono un'uscita supplementare per il segnale audio. È possibile collegarlo a un amplificatore tramite un jack. In questo modo è possibile riprodurre il suono separatamente dall'immagine tramite un'altra sorgente.

Convertitore da HDMI a SCART

Volete collegare il vostro nuovissimo lettore Blu-Ray a un vecchio televisore dotato solo di connessione Scart? Questo sarebbe il raro caso in cui si debba convertire un segnale HDMI in un segnale Scart. Ma attenzione: La SCART è un'interfaccia analogica, mentre l'HDMI funziona in digitale. Ciò significa che i segnali digitali dell'uscita HDMI devono essere convertiti dal convertitore in tensioni analogiche e in una bassa risoluzione dello schermo. La qualità ne risente, ed è per questo che il declassamento non ha mai senso. Per ottenere la migliore qualità delle immagini, una sorgente HDMI necessita sempre di un dispositivo di riproduzione HDMI.

Zuletzt angesehen

Jetzt zum passenden Shop wechseln

Wir haben festgestellt, dass Sie sich nicht in der Schweiz befinden, und wir Ihnen in unserem Shop für Ihren Standort bessere Versandkonditionen anbieten können.